Il vento ci porterà via

Il vento ci porterà via
Iran

Nella mia fuggente notte, ahimè!
I l vento dà udienza alle foglie degli alberi.

Forugh Farrokhzad, Il vento ci porterà con sé

Sono nata e cresciuta in Iran.
Ho studiato arte all’università della mia città e lì, per circa due anni, ho frequentato un gruppo di studio, formato in maniera spontanea da noi studentesse. Eravamo “I Fiori Gialli” (Gol-e-zard گل زرد ). Per distinguerci ci piaceva cingerci i capelli con un piccolo fiore giallo spontaneo che raccoglievamo nei prati. Erano anni di grandi sogni, speranze e profonde amicizie.

Finiti gli studi con alcune di loro ho lavorato come responsabile per un laboratorio artistico del comune della mia città. Era uno dei sogni che diveniva realtà: lavorare nel mondo dell’arte e farlo ancora al fianco dei miei cari “fiori gialli”.
Ma nel frattempo eravamo cresciute, le nostre vite cominciavano a porci di fronte a bivi e scelte, a volte inaspettate o da sempre desiderate, e la mia scelta è stata quella di andare.
Prima a Tehran e poi infine in Italia, inseguendo un altro grande sogno che mi accompagnava sin da bambina.
Il vento ci ha portato via.

Questo lavoro è un omaggio a loro, ai miei amati “fiori gialli”, ai loro sorrisi e a quell’ energia giovanile che mai dimenticherò. È un viaggio a ritroso nei ricordi, la voglia di ricostruire trame, volti, spazi, attimi e frammenti di una vita che spesso mi appare “altra” e lontana, a volte invece cosi intensamente vicina.

Submit Your Photo Essay
Nahid Rezashateri

Nahid Rezashateri

I studied at the School of Art and then Graphic Design at the University of Sharood in Iran. I did an internship at the Cultural Association Kadre Sefid and designed books for children. I worked in an Iranian newspaper and an advertising magazine as a Grafic Designer. Also in Iran, I was the director of an artistic collective of the Sharood Cultural Office that was involved in the design of short films and animations: from this experience the two animations "Tanham" and "Adamha va Kalaghka" were born. I participated in two group exhibitions with my works consisting of various techniques and materials such as fabric, painting, ceramics, graphics, etc. In Theran I specialized and worked in the field of theater and cinema make-up. In 2012 I moved to Italy and I studied Media Art at the Academy of Fine Arts.
In 2018 I founded the collective SARAB with Gianluca Ceccarini which deals with photographic projects, visual anthropology, short films and media art works.

All author posts

Our mission is to help and support photographers and writers around the globe. Improve visibility, encourage exchanges, create new opportunities.

Get Our Newsletter