info

PRIVATE 1 | Fotografie e surrealismi in bianco e nero

Nota di introduzione alle fotografie

La fotografia in bianco e nero è per me qualcosa di abituale. Ci sono nata. Fin da piccolissima, vedevo stampare i ritratti di mio padre, il famoso fotografo Arturo Ghergo, e giocavo con le lastre 18×24 di scarto. In un certo senso, mi sono dovuta “abituare” al colore quando sono diventata io stessa fotografa e col colore ho cercato di ottenere lo stesso effetto astratto del bianco e nero, giocando sui monocromi, sulle sfuocature o su luci particolari. Il bianco e nero rimane però il grande amore di tutti i fotografi: nasconde i difetti, si pone fuori dal tempo, cancella ogni volgarità, crea un’aura di Mistero.
(Cristina Ghergo)

Nota di introduzione ai testi

Seguendo le indicazioni dell’ideatore di questa rivista, anche la parte testuale, come quella fotografica, unisce, in promettente comunicazione inventiva, scrittori esordienti e non-professionisti con scrittori (poeti, artisti, critici) già affermati. Un’unica indicazione abbiamo voluto suggerire a questa “eletta schiera”: il tema del BIANCO E NERO, quale luogo dei contrari e dei contrasti e, naturalmente, quale scelta di campo, qui adottata, dell’immagine fotografica. Ogni scrittore interpellato ha svolto con ampia libertà il tema, inseguendo differenziate personalissime suggestioni; da ciò, limite e pregio di questa operazione, l’estrema eterogeneità degli interventi. Ringraziamo, dunque, tutti coloro che, con simpatia e curiosità, hanno voluto offrire il loro contributo creativo.
(Associazione Culturale “il bradipo” – Massimo Berdondini, Antonio Dirani, Marco Sangiorgi)

Photographer(s): , , , , , , , , , , , , , , , ,
Writer(s): , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

, ,

You Might Also Like

No comments yet.

Leave a Reply

Powered by WordPress. Designed by Studio Negativo